#Nel distretto | 26/11/2022

Parco Vira più accogliente per lo sport

di Ivan Pedrazzi

Terreno sintetico per il calcio giovanile, campetto polivalente, spogliatoi, deposito e buvette costituiranno, con la pista da skater, l’offerta dell’area di proprietà del Comune di Savosa.

 


L’oggetto è all’ordine del giorno del Consiglio comunale, che si riunirà il 19 dicembre per l’esame del preventivo e, appunto, la discussione sulla riqualificazione del parco Vira. Immersa nel verde, la struttura dispone del campo da calcio e della pista da skater hockey, con spogliatoi, giochi e infrastrutture per il tempo libero. Di fronte alla precarietà del prefabbricato, posato una quarantina d’anni fa, e alle pessime condizioni del campo da calcio, il Municipio di Savosa ha deciso di ripensare il centro al quale fanno capo più di 400 giovani. Questa volontà si traduce nella richiesta di un credito di 121mila franchi per l’allestimento di un progetto di massima. Scopo dello studio è sistemare e ampliare l’infrastruttura a disposizione sia delle società sia della popolazione. Agli architetti, ingegneri e specialisti a cui sarà affidata la progettazione, si chiede in primo luogo l’inserimento di due nuovi campi al posto dell’attuale terreno da gioco (irregolare, fuori norma e poco drenante): uno, sintetico, di 58x43 metri e con fasce perimetrali di sicurezza, per il settore giovanile del Fc Savosa-Massagno; l’altro, polifunzionale e di 14x24 metri, per diverse discipline.