#Nel distretto | 18/04/2022

Val Mara torna alle urne per scegliere il sindaco

di Ivan Pedrazzi

Il Consiglio comunale è al completo, con Verdi-Ps e Plr-Verdi liberali che detengono i due terzi dei seggi. Daniele Maffei sfiderà il sindaco di quindicina, il socialista Jean-Claude Binaghi.

Scontata una seconda chiamata alle urne per scegliere il capo dell’esecutivo. L’8 maggio se la giocheranno Jean-Claude Binaghi (Verdi-Ps) di Maroggia e Daniele Maffei (Plr) di Melano.

Il più votato con 603 personali, e dunque sindaco di quindicina di Val Mara, Jean-Claude Binaghi (ex sindaco di Maroggia) non avrà la via spianata: distanziato di soli 16 preferenze, Daniele Maffei (sindaco uscente di Melano) ha l’obbligo morale di andare fino in fondo sia per l’ottimo risultato personale (587 voti) sia per i consensi raccolti dal suo partito: con il 35,9% dei voti di lista, la coalizione Plr-Glrt e Verdi liberali è stata infatti la più votata e con tre seggi detiene la maggioranza relativa in un Municipio completato da due esponenti del raggruppamento Verdi-Ps (30,4%) e da un rappresentante a testa di Lega-Udc (18,4%) e Alleanza democratica (15,3%). A queste condizioni l’ipotesi di una corsa a due per l’elezione del sindaco è, come si diceva, scontata.