Le commissioni si presentano (3)

di Roberto Guidi

Nella terza puntata della rubrica che ci accompagna alla scoperta delle Commissioni di quartiere cittadine, conosciamo le realtà di Breganzona, Molino Nuovo, Centro-Loreto.

  1. Quali membri sono nuovi e quali confermati dalla legislatura precedente?
  2. Con che frequenza e dove si tengono le riunioni della commissione?
  3. Quali sono le esigenze più sentite nel quartiere? Quali i progetti prioritari?
  4. Quali sono gli eventi principali organizzati durante l’anno?
  5. Che tipo di collaborazioni avete avviato per animare il rione?

Le risposte di Breganzona

1) Quest’anno la commissione si è rinnovata per metà con l’arrivo di Luisa Tettamanti, Marika Beretta, Selim Mahjoubi e Valentina Foni. Franco Panora (presidente) è invece in carica da otto anni, Valeria Bernasconi (segretaria) e Davide Giampani da sei e Giovanni Luatti da tre.

2) Di regola le riunioni si tengono ogni mese-mese e mezzo a seconda di ciò che bolle in pentola. Ci troviamo al Centro civico (ex scuole).

3) Le esigenze più sentite concernono la mancanza di un centro vivibile, la sicurezza sulle strade e la loro manutenzione, la creazione di ulteriori spazi aggregativi, come ad esempio orti condivisi sparsi su tutto il territorio e una migliore sorveglianza serale dei luoghi attorno alle scuole.

4) Gli eventi principali sono Breganzona Estate e la castagnata, organizzati da un team creato all’interno di Vivi Breganzona – ente mantello nato nel 2010 per coordinare le risorse, promuovere le principali manifestazioni e interagire con le autorità cittadine – e alla cui realizzazione sul campo partecipano diverse realtà del quartiere. Inoltre, l’11 novembre il Gruppo genitori propone la tradizionale lanternata di San Martino.

5) Nel nostro rione ci sono associazioni culturali, sportive, benefiche, educative e di svago. Tutte o quasi collaborano nell’ambito di Vivi Breganzona. La nostra commissione si è inoltre avvicinata alla Fondazione Oltre Noi nell’ambito del progetto «Quartiere solidale», che si propone di inserirsi in quella nicchia di attività lasciata libera dagli altri enti che operano a Breganzona per offrire spazi e momenti di incontro e condivisione nell’ottica di sviluppare una solidarietà trasversale. Attualmente è già attivo il gruppo «Volontari di quartiere», costituito da una ventina di persone, che interviene in caso di bisogni puntuali dei cittadini.

 

Molino Nuovo

1) Di nuova nomina sono la presidente Svetlana Rossi, la vice-presidente Rachele Wicht e Carlo Regondi, mentre gli altri membri sono stati confermati: Carlo Canonica è in carica dal 2020, Paolo Canonica dal 2019, Sara Marielli (segretaria) e Danila Longoni dal 2016, Gian Franco Bellini dal 2004.

2) Le riunioni si svolgono a cadenza mensile presso la dépendance di Villa Carmine.

3) Nel quartiere manca un vero punto di aggregazione, un luogo dove i giovani e i meno giovani possano ritrovarsi e le varie associazioni riunirsi. Inoltre, ci teniamo a seguire attivamente i nuovi progetti come il Polo sportivo e degli eventi a Cornaredo, la riqualifica di piazza Molino Nuovo e l’allestimento del Piano direttore comunale.

4) Gli eventi tradizionali nel calendario di Molino Nuovo sono la festa di San Nicolao (con un dono offerto agli scolari), il quindicinale Caffé di quartiere e la Festa dei vicini in maggio. Si sta poi sviluppando l’idea di una caccia fotografica del quartiere, presumibilmente a settembre, in concomitanza con il 50.mo della Gerra. E altro dovrebbe arrivare: abbiamo diverse idee sul tavolo, a cominciare da una vera e propria festa di quartiere a cadenza annuale. Entusiasmo e progettualità non ci mancano e desideriamo davvero essere un prezioso punto di riferimento per la popolazione di Molino Nuovo.

5) Si organizzano attività in collaborazione con diverse associazioni presenti sul territorio, come la maccheronata e il torneo di calcio (inizio giugno), il carnevale con Molino Nuovo Viva, senza dimenticare l’importante ruolo del Comitato dei genitori, che ci permette di raccogliere suggestioni e spunti di riflessione.

Centro-Loreto

1) Federico Haas (presidente), Chiara Orelli Vassere (vice-presidente) e Dolores Bernasconi sono in carica dal 2016, mentre gli altri membri – Erwin Maier (segretario), Monique Bosco-Von Allmen, Silvia Torricelli, Enrico Carpani e Ciro Lüscher – sono di fresca nomina.

2) Abbiamo previsto di trovarci sei volte all’anno, alternativamente in Centro e a Loreto. Siamo ovviamente pronti a intensificare le riunioni in caso di necessità.

3) Guardiamo con interesse ai progetti legati al comparto della funicolare degli Angioli, a cominciare dal ripristino dell’impianto, e vorremmo poter dire la nostra, essere coinvolti nel dibattito. Alle autorità cittadine chiediamo una riqualifica della Valle del Tassino, soprattutto per quanto riguarda il parcheggio riservato ai camper, da ingrandire e attrezzare meglio. Ci sono otto stalli, ma spesso troviamo una dozzina di veicoli: assecondiamo il successo! Un’esigenza particolare riguarda invece l’angolo tra via Adamini e via Maraini, dove si trova un’area di svago parecchio frequentata dai genitori all’uscita della scuola: occorrerebbe sistemarla e renderla più accogliente e sicura. Un bel progetto per Loreto riguarda senz’altro il parco Florida, dove la torretta di tre piani è desolatamente vuota: si potrebbe recuperarla come luogo d’incontro per il quartiere, insediarvi una biblioteca, l’ufficio della commissione, ecc... E poi, dopo un paio d’anni di chiusura, i wc andrebbero riaperti!

4 e 5) In queste settimane stiamo valutando un possibile calendario di eventi e stilando un elenco di associazioni con le quali vorremmo prendere contatto.

Leggi tutto l'articolo
sull'edizione del 01.04.2022

Accedi per leggere Abbonati

#Viaggio nei quartieri

#Viaggio nei quartieri
Le commissioni si presentano (7)
#Viaggio nei quartieri
Le commissioni si presentano (6)
#Viaggio nei quartieri
Le commissioni si presentano (5)
#Viaggio nei quartieri
Le commissioni si presentano (4)
#Viaggio nei quartieri
Le commissioni si presentano (2)
#Viaggio nei quartieri
Le commissioni si presentano