Le commissioni si presentano (2)

di Roberto Guidi

Seconda tappa del viaggio alla scoperta delle Commissioni di quartiere cittadine. La parola ai commissari di Barbengo, Pazzallo e Carona.

  1. Quali membri sono nuovi e quali confermati dalla legislatura precedente?
  2. Con che frequenza e dove si tengono le riunioni della commissione?
  3. Quali sono le esigenze più sentite nel quartiere? Quali i progetti prioritari?
  4. Quali sono gli eventi principali organizzati durante l’anno?
  5. Che tipo di collaborazioni avete avviato per animare il rione?

Le risposte di Barbengo

1) Nella nostra commissione c’è un buon mix tra persone presenti da tempo – come Fulvio Traversari (presidente), Walo Weidmann e Silvano Gianola, in carica dal 2008 – altre arrivate nel 2016 – Doris Wohlgemuth-Martelletti, Lorenzo Aliprandi e Gabriele Citraro (vice-presidente) – e altre ancora di fresca nomina: Armin Baer e Marco Maspoli.

2) Gli incontri avvengono solitamente ogni due mesi, o eventualmente con maggiore frequenza in caso di necessità, nella sala dell’ex Consiglio comunale.

3) Spingeremo su vari fronti, a cominciare dal miglioramento della sicurezza lungo il tragitto casa-scuola per gli allievi di asilo ed elementari, alle fermate dei mezzi pubblici, con misure di moderazione del traffico nelle zone maggiormente abitate (Brughette, Parco la Roggia, Residenza Botta...). Vanno inoltre incrementati i percorsi ciclabili, mentre auspichiamo la realizzazione di palestre multiuso per le esigenze delle scuole, delle società sportive locali e per eventi. A breve termine – e ricordando come Barbengo sia una località turistica – desideriamo regole chiare e precise sull’utilizzo del Pian Casoro (il pratone in zona lago), punto di ritrovo importante per famiglie, frequentato maggiormente nei mesi estivi ma anche negli altri periodi dell’anno. Infine, sono da potenziare gli interventi di manutenzione e messa in sicurezza, laddove necessario, dei numerosi sentieri delle due sponde della Roggia.

4 e 5) La commissione organizza esclusivamente l’assemblea di quartiere, ma è a disposizione per collaborare con le società e i gruppi (sportivi, ricreativi...) che propongono manifestazioni a beneficio della collettività.

 

Pazzallo

1) Cinque membri sono stati confermati: Sharon Guggiari Salari (presidente, in carica dal 2016), Christian Palumbo (2019), Gianluca Sala (2019), Dario Bertoletti (2008) e Giancarlo Veronesi (2015); e tre sono di nuova nomina: Flavio Borelli, Pietro Ferrante e Peter Artho.

2) Indicativamente intendiamo ritrovarci 4-6 volte all’anno in salette nel quartiere oppure online via Teams. Siamo una commissione molto dinamica senza troppi formalismi.

3) Le esigenze più sentite riguardano la messa in sicurezza delle strade del quartiere e l’aumento dei mezzi di trasporto pubblici, ancora insufficienti nonostante il potenziamento che ha avuto luogo recentemente.

4) La nostra commissione – grazie al contributo della Città e alla collaborazione di altre associazioni rionali, del comitato genitori e di singoli cittadini – organizza vari eventi gratuiti durante l’anno. Citiamo la festa di primavera (maggio), il pranzo per gli anziani (settembre), le giornate scientifiche per i bambini (ottobre), la tombola per gli anziani (dicembre), la panettonata e l’accensione delle luci di Natale. Novità 2022: una serata di cinema per i giovani.

5) Come detto, siamo in costante contatto con le realtà attive nel quartiere, come il Gruppo donne San Barnaba oppure l’Associazione Down Universe, e con i singoli cittadini che ci segnalano eventuali problematiche. L’idea di fondo è quella di creare uno spirito di comunità e di incontro per la popolazione di Pazzallo.

 

Carona

1) Rispetto alla composizione precedente, di nuova nomina sono Stefania Brändli (presidente), Marco Scheidegger (vice-presidente), Patrizia Ott (segretaria), Fabrizio Balmelli e Giorgia Franzi, mentre confermati sono Fernando Cattaneo, Doriano Nicoli e Martin Wagner.

2) Le riunioni si tengono nell’ex Casa comunale. Vengono indette quando se ne sente la necessità: perché ci sono sollecitazioni/richieste/osservazioni da parte dei compaesani o perché i commissari stessi hanno bisogno di incontrarsi per riflettere su progetti presenti o futuri, proporre incontri con la popolazione, portare avanti proposte o condividere riflessioni che ci porta il Municipio.

3) Anzitutto il traffico. Il nucleo è attraversato da una strada principale trafficata durante la stagione turistica (da marzo a novembre, per raggiungere il parco San Grato o la piscina) e questa situazione è fonte di problemi: passeggiare è pericoloso e circolare in auto risulta difficile perché la strada è stretta e si intasa facilmente. I parcheggi sono un’altra necessità sentita. Tra i progetti più importanti c’è la ristrutturazione della piscina di Carona, che anima il dibattito nel quartiere e porta a riflessioni diverse.

4) Carona conta molteplici realtà per il tempo libero: sportive, religiose, ludiche, paesaggistiche... Ora che ci si sta svegliando dal letargo pandemico, le attività ripartono, sebbene alcune associazioni non abbiano mai smesso di proporre incontri regolari (per esempio ViBiLù, che si occupa di eventi per i più piccoli come l’arrivo di San Nicolao o le colonie diurne estive). Si può dire che almeno una volta al mese c’è un incontro organizzato da un’associazione diversa con l’obiettivo di permettere a grandi e piccini di incontrarsi, stare insieme, vivere il quartiere in tutta la sua bellezza! Tra i prossimi incontri, ci saranno il mercatino delle pulci ad aprile, la colazione in piazza a maggio e tanto altro.

5) La commissione è un ponte tra popolazione e Municipio, che permette uno scambio da ambo le parti. È quindi fondamentale poter interagire con tutti i caronesi, quelli che fanno parte di associazioni e quelli che non lo sono, le mamme, i papà, i nonni, i giovani, i giovanissimi, i lavoratori... Il riconoscimento dei membri della commissione da parte dei caronesi è per noi un punto cardine. Come lo è la collaborazione con i tre consiglieri comunali che abitano nel quartiere (Lucia Minotti, Lukas Bernasconi e Luca Cattaneo). La commissione deve conoscere i progetti portati avanti dai consiglieri, ascoltare ciò che arriva dal Municipio e far sentire riflessioni e osservazioni di chi Carona la vive quotidianamente.

Leggi tutto l'articolo
sull'edizione del 25.03.2022

Accedi per leggere Abbonati

#Viaggio nei quartieri

#Viaggio nei quartieri
Le commissioni si presentano (7)
#Viaggio nei quartieri
Le commissioni si presentano (6)
#Viaggio nei quartieri
Le commissioni si presentano (5)
#Viaggio nei quartieri
Le commissioni si presentano (4)
#Viaggio nei quartieri
Le commissioni si presentano (3)
#Viaggio nei quartieri
Le commissioni si presentano