#Antichi ricordi

Borradori & Co vincitori del palio del 1° agosto

Nel 1977 si è svolta la prima edizione del Palio del 1° agosto, manifestazione cittadina che verrà in seguito proposta per qualche anno. Dieci le squadre al via sul percorso piazza della Riforma-Brè e ritorno. Tra i partecipanti – e vincitori – c'era anche Tiziano Vicari di Morcote, che ci ha fornito preziose informazioni così come il ritaglio dell'articolo apparso su Il Dovere del 3 agosto 1977.
Partiamo dalla classifica: la staffetta, mista, è stata vinta dalla formazione dei sommozzatori della Società salvataggio Lugano, davanti alla Società atletica Lugano e ai Canottieri Ceresio. A seguire, fuori dal podio, le squadre di Ruvigliana, Associazione sportiva Ptt, Canottieri Lugano, Gandria 1, Molino Nuovo, Cinema Cittadella e Gandria 2.
I vincitori hanno impiegato un'ora, 9 minuti e 12 secondi per completare il percorso, che prevedeva una prima frazione di podismo da piazza della Riforma a rivetta Tell, poi una di nuoto fino alla foce del Cassarate, una di canottaggio fino a Cortivo, la scalata a Brè in bicicletta (in due tratte) e la discesa a corsa per tornare in piazza della Riforma (tre tratte).
Diamo volentieri spazio al ricordo di quella giornata anche perché è legato al sindaco Marco Borradori. «
Nella squadra che vinse il palio – racconta Tiziano Vicari – c'era anche Marco, allora 18.enne, impegnato come podista. A quel tempo suo papà Elio era presidente della Società di salvataggio Lugano».
Nella squadra vincitrice, Tiziano Vicari percorse la tappa di canottaggio. «
Ricordo la cerimonia di premiazione in piazza dopo il discorso del 1° agosto pronunciato dal sindaco Ferruccio Pelli».
Assieme a quella della medaglia conservata da Vicari, pubblichiamo due altre immagini (entrambe fotogonnella).
La prima si riferisce a un momento della gara a Cortivo, mentre la seconda raffigura la squadra della Salvataggio quasi al completo: «
Mi scuso con gli interessati, ma non ricordo tutti i nomi, a cominciare dal ragazzo a sinistra, che era uno dei podisti. Al centro vediamo Marco Borradori e accanto a lui Giulio Ceppi (nuoto); tra loro, dietro, ci sono io. Tutto a destra con gli occhiali troviamo il ciclista, e vicino, seminascosto, Guido Menghetti, che faceva parte dell'organizzazione della Società salvataggio».

Condividi
su Facebook - su Twitter