Antichi ricordi

Viganello finalista di coppa; Ivo Frosio in campo contro l'Italia

Nel 1943 fu creata a Viganello la squadra di pallacanestro, le cui attività si svolgevano inizialmente sul campo della scuola dell'infanzia di Molino Nuovo. L'anno seguente poteva finalmente giocare sul proprio campo, costruito sull'area delle vecchie scuole all'angolo tra via Bottogno e via Sara Frontini, con l'aiuto dell'autorità comunale e del Fondo Sport-Toto. La formazione terminò il campionato 1944-45 al primo posto, appaiata alla Sal di Lugano, che riuscì a prevalere nella partita di spareggio, giocata sul campo dell'oratorio. Nel corso della stagione 1946-47 la Pallacanestro Viganello si distinse in modo particolare aggiudicandosi il primo posto in campionato. Disputò la finale di Coppa svizzera a Ginevra contro l'Urania, uscendo tuttavia sconfitta.

Nella foto: la formazione finalista di Coppa svizzera con, in piedi da sinistra: Celso Carina, Luigi Biagi, Florindo Luraschi, Franco Tonelli, Giuseppe Pozzi, Silvano Rivabella, Aldo Mornata, Fernando Gadoni, Nando Regazzoni, ??? e ???.
Accosciati, da sinistra: Mario Biagi, Luciano Arrigo, Domeniconi, Paolo Costa, Gianni Buselli e Cherubino Ballarini.

Altra formazione del Viganello, in cui si riconoscono, in piedi da sinistra: Mario Maffi, Mario Guglielmoni, Romeo Zali, Fredi Arioli, Alberto Arrigo, Achille Ranzi, Ugo Sacchi e Giordano Maffi.
Accosciati, da sinistra: Mario Canuti, Luciano Mosca, Franco Bassi, Ivano Dell’Acqua, Giorgio Bagnoli e Franco Faggi.

Ivo Frosio in campo contro l'Italia

Centrocampista bianconero con spiccate doti tecniche, Ivo Frosio aveva debuttato in maglia rossocrociata nel 1952 rimanendovi fino al 1956.
Tra i 13 incontri disputati con la Nazionale, memorabile fu, nel 1956, quello con l'Italia finito 1-1. I giocatori delle due squadre si schierarono assieme, in segno di solidarietà, dopo i fatti terribili della rivoluzione in Ungheria che portarono all'esodo di un buon numero di calciatori che giocarono poi anche nel campionato svizzero.
Nella foto, da sinistra: Margarini, Kernen, Segato, Hügi II, Tortul, Frosio, Montuori, Antenen, Firmani, Casali e Ghezzi.

Condividi
su Facebook - su Twitter