Nel distretto

Panchine in adozione a Magliaso per le famiglie in difficoltà

Un curioso progetto benefico dell'associazione Donne della terra

Panchine decorate con immagini legate alla famiglia e al rapporto mamma-bambino. Presentato lo scorso mese di luglio al Municipio di Magliaso, il progetto benefico è entrato nella fase realizzativa. Alcuni artisti contattati dall'associazione Donne della terra hanno già concluso le loro opere, altri ci stanno lavorando e la speranza della presidente Mara Casanova è che nuovi pittori accolgano questa opportunità. L'idea è appunto quella di «vestire» le panchine collocate lungo la passeggiata Muraglione, al porto e in prossimità del lido di Magliaso, con disegni che hanno per tema la famiglia. È del resto in questo ambito che, dal 2016, opera l'associazione Donne della terra. Lo scopo è quello di aiutare e sostenere donne con figli minorenni vittime di violenza o comunque confrontate con situazioni famigliari problematiche. Episodi purtroppo sempre più diffusi e complicati da affrontare. Mancano strutture adeguate in cui assicurare protezione alle vittime e offrire loro le condizioni per riprendere una vita più serena, sana e protetta per i fanciulli. La realizzazione di una casa famiglia è il progetto per il quale si batte Donne per la terra. Con l'iniziativa «Adotta una panchina» l'associazione presieduta da Mara Casanova spera di accrescere la propria visibilità e soprattutto sensibilizzare la popolazione sui temi della tutela dei diritti delle donne, dei bambini e delle famiglie in difficoltà. Vorrebbe inoltre mobilitare le aziende affinché, adottando una delle venti panchine a disposizione a Magliaso, offrano il proprio sostegno a Donne della terra e ai loro obiettivi. Ogni singola panchina sarà parzialmente decorata con un disegno e porterà in primo piano il logo dello sponsor. Il progetto sarà presentato ufficialmente l'8 marzo 2020, una data non certo causale.
i.p.

Condividi
su Facebook - su Twitter