Antichi ricordi

Alunni di Molino Nuovo a Ponte Brolla

Dall'album dei ricordi di Edoardo Fonti spunta questa bella fotografia risalente al 14 giugno del 1946. Ritrae la prima maggiore di Molino Nuovo in passeggiata scolastica a Ponte Brolla. La maestra era Ida Rossi, sorella dei professori Edo e Ado Rossi. Non tutti gli studenti sono stati riconosciuti, ma qualche attento lettore saprà certamente aiutarci a trovare i nomi mancanti.
Per ora riconosciamo, accovacciati da sinistra: Luigi Cavalleri, Pierino Sampietro, Morganti (molti ricorderanno la ditta luganese Auto Morganti), Bosia (uno dei figli dei proprietari della storica carrozzeria Bosia di via Maderno), ?.
In piedi, da sinistra: Tasso, ?, ?, ?, Cantoni (con il colletto bianco), ?, Delfini (poi divenuto un noto giornalista sportivo), ?, Civatti (con i capelli rasati), la maestra Rossi, Edoardo Fonti (poi divenuto anche lui maestro di scuola elementare a Molino Nuovo), ?, Renato De Ambroggi.

Un record podistico durato 23 anni

Pierino Crivelli è stato campione ticinese di corsa campestre e primatista nei 3mila metri su pista.

L'83.enne Pierino Crivelli di Taverne in gioventù è stato artefice di una prestazione sportiva di tutto rispetto. Atleta della Società podistica di Camignolo, nel 1954 partecipò come juniore alla corsa in salita Brione Sopra Minusio – Croce di Tendrasca, in val Resa, organizzata dal locale corpo pompieri, allora comandato da Silvano De Carli, che fu poi responsabile della corsa dal 1974 al 1993. Il tracciato si sviluppava su una lunghezza di 2,7 chilometri con 267 metri di dislivello ascendente e pendenze del 16% nel tratto finale. Fermando il cronometro a 13 minuti e 6 secondi, Crivelli si aggiudicò la corsa e stabilì il record del percorso. In gara c'erano altri tre camignolesi: Renzo Cattani, Gianni Uccelli e Giordano Mantegazzi, accompagnati da Arturo Manetti. Campione ticinese di corsa campestre e primatista nei 3mila metri su pista nel 1955, Crivelli da buon sportivo mise in palio una Challenge destinata al ticinese, e qualche anno più tardi allo svizzero, che avrebbe infranto il suo primato. Proveniente da Zurigo, nel 1975 il forte Bruno Leutwyler (terzo ai campionati svizzeri nei 3mila metri su pista) era in vacanza al campeggio di Tenero e si presentò all'appuntamento di Brione, imponendosi nel tempo di 14 minuti e 6 secondi. L'anno seguente scese a 13 minuti e 18 secondi. Alla sua terza partecipazione, nel 1977 batteva il record di Crivelli tagliando il traguardo in 12 minuti e 58 secondi.

Pierino Crivelli consegna la Challenge allo zurighese Bruno Leutwyler nel 1977.

Condividi
su Facebook - su Twitter