Antichi ricordi

L'exploit di giovani della Sal

Fu una domenica indimenticabile per gli juniori della Sal! La ricorda Sergio Maggi, uno dei protagonisti, che ringraziamo per la bella fotografia e il relativo commento. «Noi, ragazzi dell'ex piazzale Milano, siamo stati protagonisti di un vero exploit nel nuovo Pavillon des sports di Losanna. Domenica 16 novembre 1958 abbiamo battuto nettamente in semifinale l'Olympic Fribourg e in finale l'Ugs di Ginevra, conquistando – quale prima squadra ticinese – il titolo nazionale juniori. Che impresa! Che tempi!». Nella fotografia vediamo i giocatori e i dirigenti dell'epoca. Più precisamente, da sinistra in piedi: Celso Carina (presidente), Claudio Antonietti, Aldo Mattei, Antonio Grigioni, Arnaldo Cremonesi, Piero Peo Mazzola, Liano Aliverti, Enrico Ariatta (allenatore), Edo Turba (dirigente); davanti: Sergio Ponzio, Brunello Bernasconi, Giorgio Polari, Sergio Maggi, Maurizio Sassella, Franco Mico Stephani, Bruno Maiocchi.

Novità sull'osteria del Tamaro

Ci sono novità riguardo la fotografia pubblicata nella Rivista di Lugano di venerdì 25 gennaio. Alessio Passardi, nipote dell'omonimo proprietario dell'osteria del Tamaro di Torricella, tiene a precisare che lo scatto pubblicato appartiene ai fratelli (e non ai coniugi) Biagio Rezzonico e Ilda Rezzonico (sposata Bernasconi). Il nostro lettore ricorda con piacere alcuni suoi famigliari raffigurati sulla foto risalente al 1936. Primo fra tutti proprio il nonno, ultimo a destra nella foto, dietro al papà Bruno Passardi (7). «Come si può facilmente intuire guardando la fotografia, nonno Alessio, classe 1882, era un grandissimo esperto di prosciutti, nonché un appassionato di vini. L'osteria di Torricella, che gestì fino al 1942, a guerra inoltrata, era una tappa obbligata per dottori e avvocati di Lugano (e non solo) che volevano degustare qualcosa di genuino». Il signor Passardi precisa anche che nell'immagine figurano le sue due zie: Alma è la numero 10 e Frida la 11. Olga Passardi, sua madre, inizialmente riconosciuta con il numero 11, non compare invece nella fotografia. «Nel 1936 aveva infatti solo 4 anni». Un altro cortese lettore, Spartaco Chiesa, ci ha scritto precisando che «Alessio Passardi, all'epoca della foto soprattutto negoziante di vino, era mio nonno». Anche il signor Chiesa segnala la presenza nell'immagine del nonno nonché di sua zia Alma e della madre Frida.

1. Luigi Ronchetti

2. Nino Ronchetti
3. Giuseppe Destefani
4. Biagio Rezzonico
5. Paolo Destefani
6. Roberto Turri
7. Bruno Passardi
8. Giovanni Giabbani
9. Angelo Petrocchi
10. Alma Passardi
11. Frida Passardi
12. ? Petrocchi
13. Alessio Passardi

Condividi
su Facebook - su Twitter