Antichi ricordi

Sulle orme di papà Canetta

Archivio fotogonnella.

Al centro della foto, scattata nel 1964, si riconosce Alberto Canetta, indimenticato e prolifico attore e regista della nostra Radio. Nato a Milano nel 1924 è morto nel 1987 a Lugano, dove è stato attivo nell'ambito della compagnia teatrale Cittadella. In Città ha inoltre diretto il Teatro Kursaal e fondato il Teatro la Maschera. Nel 1980 portò in scena al Palazzo dei congressi la «Sacra terra del Ticino», testo patriottico di Guido Calgari e Giovan Battista Mantegazzi rielaborato con centinia di figuranti, coro e complesso strumentale. Fu un successo!
A sinistra vediamo il figlio Andrea, pure lui regista, che ha recentemente curato per la Rsi un interessante documentario su Cristel Ewolo, congolese di Brazzaville titolare a Lugano di una piccola impresa di ristorazione, alla ricerca delle proprie radici. A destra l'altro figlio, Maurizio, direttore della Rsi, incarico che lascerà tra qualche mese dopo 40 anni di lavoro per l'emittente nazionale.

Colonia estiva Leone XIII a San Bernardino

La fotografia inviataci da un lettore di Torricella-Taverne ci riporta all'epoca delle colonie montane, che offrivano a numerosi bambini e ragazzi l'opportunità di trascorrere vacanze salutari e spensierate nella natura. Per molti erano le prime esperienze via da casa. Quì siamo a San Bernardino nel 1955, dove l'associazione Colonie estive Leone XIII dal 1948 al 1971 ha usufruito dell'Hotel Victoria per accogliere i figli degli aderenti al Sindacato cristiano sociale (Ocst). Quella di San Bernardino era la struttura più capiente. Istituite nel 1936, in più di ottant'anni di attività le Colonie estive dell'Ocst hanno fatto capo a una quindicina di sedi, in Ticino e in alcune località marine.
Nella foto: alcuni ragazzi provenienti da Torricella-Taverne posano in pineta con la monitrice Elsa Crivelli-Brughelli. Sono stati riconosciuti Edgardo Ponti, Vincenzo Manzoni e Gianfranco Giabbani. Chi avesse individuato altri volti può segnalarlo alla nostra redazione.

Condividi
su Facebook - su Twitter