Antichi ricordi

Il «portiere-spettacolo» nulla può contro l'Inter

Torniamo a parlare di amichevoli tra Inter e Lugano. Nella Rivista del 28 febbraio scorso abbiamo riferito di una partita giocatasi a Cornaredo nel 1963. Terminò, come riferito successivamente da Fulvio Pagnamenta (vedi Rivista del 13 marzo), con un sonoro 3-0 per i nerazzurri milanesi, guidati in quel periodo dall'indimenticabile Helenio Herrera. A quell'epoca, a difendere la porta dei bianconeri c'era Antonio Panizzolo, scomparso nel maggio dello scorso anno all'età di 88 anni. Era arrivato a Lugano nel 1959, dopo esperienze a Padova, Siracusa, Monza e Como. I giornali l'hanno definito «portiere-spettacolo» grazie a parate plastiche, scatto, intuito e uscite temerarie. Amelia Muggiasca di Massagno, che Antonio Panizzolo lo conosceva bene, custidisce ritagli di giornale nei quali si riferiva proprio delle imprese del portiere del Lugano. Tra questi una seconda amichevole contro l'Inter, giocata a Bergamo e finita 4-0. Malgrado le sue indubbie qualità, Panizzolo non riuscì insomma a fermare la verve dei campioni della Grande Inter.

Condividi
su Facebook - su Twitter