Antichi ricordi

Un saluto da Melano

Fa tenerezza, nell'era di internet e dei social media, questa cartolina datata 1923. Un gruppetto di giovani e adulti di Melano era stato messo in posa dal fotografo nella piazza del paese per uno scatto predisposto per una cartolina postale in vendita in paese. Un saluto da Melano.

«I sciuri» di Casa Porta a Manno

Il giudice Gabriele Fraschina (1851-1922) con una figlia, i due figli e una domestica. Più che una certezza, è un'ipotesi.
Questa fotografia – risalente agli inizi del 1900 – è contenuta in un documento che il Comune di Manno aveva commissionato nel 2002 all'architetto Tita Carloni in vista del recupero di Casa Porta, dal 2009 sede dell'amministrazione comunale.
Una dimora imponente, che l'architetto Antonio Porta acquista nel novembre 1678 da Anna Regina Martella-Maderni.
Dopo la morte del Porta, la casa è stata abitata da varie generazioni di discendenti, tra cui appunto la famiglia Fraschina (i cui membri erano chiamati dalla popolazione locale «i sciuri»).

La prima pietra del Lux

Nel 1957 la parrocchia di Santa Lucia a Massagno acquista la proprietà Grotto Valletta e, lungo via Motta, costruisce uno stabile con sala di proiezione e oratorio al piano sottostante. L'inaugurazione del cinema Lux si svolge il 20 dicembre 1958 con il film «Mare caldo». Nella foto, di oltre sessant'anni fa, vediamo Alberto Lepori (presidente della commissione Cosmo che si occupò del progetto per conto della parrocchia) durante la cerimonia di posa della prima pietra.

Condividi
su Facebook - su Twitter