Città e quartieri

Sul Pian Scairolo un carnevale per San Giuseppe

Comitato benefico Fügasciatt di Grancia e Barbengo

Allegra riunione del comitato d’altri tempi con, da sinistra: Ferruccio Mariani, Cesare Ramelli, Walo Wiedmann, Elvio Giovannato, Orlando Sironi, Francesco Crivelli e Aurelio Pagnamenta.

La fondazione del comitato benefico Fügasciatt di Grancia e Barbengo risale al 1979 con la fusione tra i gruppi organizzatori dei carnevali di Grancia e di Figino di allora. La definizione «fügasciatt » deriva dalla congiunzione fra i nomi dei due antichi carnevali e cioè quello della val di Fügasc di Grancia e quello del pian di Sciatt di Figino.
Il gruppo promotore della fusione era formato da Cesare Ramelli, Piergiorgio Gianola, Walter Chiappa, Aurelio Pagnamenta, Mariello Demarchi, Ferruccio Mariani, Fernando Gasparini, Oscar Widmann senior, Oscar Weidmann junior e Walo Weidmann. Attualmente il sodalizio è presieduto da Riccardo Ballinari con Walo Weidmann segretario e Raffalele Kayar cassiere.
Sede del carnevale fino all'inizio degli anni '90 fu il bocciodromo del ristorante Grancia, adattato allo scopo. Poi, con il cambio di gerenza del popolare ritrovo, la manifestazione venne trasferita sul sedime del parco giochi di Grancia, utilizzando un ampio capannone messo a disposizione dal locale Municipio. Il tutto fino all'inizio del nuovo millennio, quando un'abbondante nevicata mise in serio pericolo la stabilità della struttura. Si decise allora di spostare la manifestazione al 19 marzo, festa di San Giuseppe. Puntualmente, quindi, martedì prossimo si festeggeranno i papà con questo programma: alle 8 fuoco alle caldaie; dalle 10 aperitivo in musica con la guggen Riva de Janeiro Band, alle 12 distribuzione di polenta e spezzatino e si potranno inoltre gustare salametti, formaggella e vari tipi di torte, allietati dalle note del duo Deborah e Toto Cavadini; infine dalle 14.30 si giocherà a tombola.
Come nelle precedenti edizioni, il ricavato della festa sarà utilizzato per sostenere l'attività del settore giovanile del locale Football club Ceresio e di Tavolino Magico, oltre all'organizzazione della tradizionale passeggiata degli anziani di Grancia e Barbengo. Lo scorso anno ha avuto come meta il villaggio di Sotto il Monte, che diede i natali a Papa Giovanni XIII, e il quartiere medioevale di Bergamo alta. Quest'anno si è scelta la città di Torino con il suo museo dell'auto. Come quasi tutte le società aventi scopi ricreativi anche il Comitato benefico Fügasciatt inizia ad avere problemi di organico. Quasi tutti i membri sono ormai nell'età della pensione e servirebbero giovani per garantire il suo futuro.

Condividi
su Facebook - su Twitter