Antichi ricordi

Erano gli allievi di Arogno!

L'appello lanciato lo scorso 1° febbraio è stato raccolto da Giulia Tantardini e Celso Tantardini di Arogno, grazie ai quali è stato possibile riconoscere quasi tutti i giovani che appaiono sulla fotografia inviataci da Gabriele Corti di Cadempino. Trovato tra le carte di famiglia, il documento era infatti privo di qualsiasi riferimento. Oltre ai nomi, mancavano indicazioni riguardo il luogo e la data in cui è stato effettuato lo scatto. Ora, grazie appunto all'intervento di Giulia Tantardini e Celso Tantardini, che ringraziamo, queste informazioni sono state recuperate. Si tratta degli alunni della terza, quarta e quinta elementare 1940/1941. Il grande stabile che si vede alle spalle della classe è casa Medici, mentre quello di fianco di cui si scorge l'angolo è casa Maini.
Il maestro è Venero Delucchi di Vico Morcote. Seguono, nella fila in alto da sinistra: ??, Enzo Tschui, James Cairoli, Luciano Puricelli, Athos Romanzini e Silvano Romano. In seconda fila, da sinistra: Odette Lanfranconi, Laura Sartori, Stefania Tantardini, Gianna Firpo, Caterina Pesciallo, Flavio Leonardi, Gottardo Prestinari e Dario Minini. Terza fila, da sinistra: Renata Ferrari, Mariuccia Matazzi, Silva Ferrari, Lice Guidi, Nerina De Maria, Graziella Togni, Rosalia Malacrida, Marisa Firpo, Yole Minini e Franca Sala. Seduti davanti: Ezio Togni, Adriano Navone, Raimondo Tantardini, Adriano Piffaretti, Livio Torri, Alfio Tantardini, Osvaldo Righetti e Celso Prestinari.

Dal bar Americano alla Resega

«Eravamo i predecessori della curva nord». Così Gianluigi Vischi, oggi direttore delle scuole elementari di Canobbio, ricorda gli anni settanta e il suo gruppo di amici tifosi bianconeri. Sulla Rivista del 16 novembre scorso avevamo pubblicato un'immagine (fotogonnella) con alcuni giovani che inneggiavano all'Hockey club Lugano e ad alcuni giocatori: Coté, Molina, Blazek, Giudici. Eravamo riusciti a individuare il solo Vischi, il quale ci fornisce ora alcune informazioni supplementari. Ha riconosciuto quasi tutte le persone: da sinistra ci sono Mauro Morandi, Stefano Cometta, Gianluigi Vischi, Giuseppe Leoni, ??, Fabrizio Gastori, Lois Vassalli e Roberto Müller. «Prima di tutte le partite dell'Hcl – racconta Vischi – ci ritrovavamo al bar Americano in piazza Molino Nuovo e a piedi si andava fino alla Resega scortati dall'auto del mitico Bruno Abderhalden».

Condividi
su Facebook - su Twitter