Antichi ricordi

Tifosi in corteo e vecchia Resega

Un tuffo nel passato – rigorosamente in… bianconero – dell'Hockey club Lugano grazie a queste due immagini di fotogonnella. La prima, risalente agli anni settanta, ritrae un gruppo di tifosi in corteo verso la pista della Resega prima di una partita. I fans inneggiano alcuni loro idoli: Bernard Coté, Karel Blazek, Alfio Molina e John Penel (il soprannome di Daniele Giudici). Il tifoso che regge il cartellone con la scritta «Cooté!» è Gianluigi Vischi, oggi direttore delle scuole elementari di Canobbio. E gli altri? Magari qualcuno li o sì riconoscerà.

Nella seconda immagine vediamo invece una Resega d'altri tempi, con spalti ridotti all'osso e copertura della pista ancora inesistente, tribuna principale esclusa. Ieri come oggi, all'attività legata all'hockey era affiancata quella dei semplici appassionati di pattinaggio, presenti soprattutto il mercoledì pomeriggio e il weekend. La pista di ghiaccio di Lugano è stata inaugurata il 1° dicembre del 1957: prima di questa data, l'Hcl ha giocato sul laghetto di Muzzano, a Loreto e a Paradiso. Nel 1975 l'Hcl fa le valigie e si trasferisce nel palazzetto di Mezzovico, dove giocherà due campionati, il tempo necessario per coprire definitivamente la Resega e non essere più in balìa delle condizioni meteo (le nevicate imponevano a volte l'interruzione delle partite per spalare la coltre bianca).

A proposito della Costa dei barbari

Nell'edizione dello scorso 19 ottobre siamo incorsi in errore: la signora che posa alla sinistra di Luigi Faloppa e Febo Conti non è Flavia Soleri, che arriverà dopo nella simpatica e seguitissima serie radiofonica, bensì Franca Borghi Primavesi. Rimase un paio d'anni nella redazione della «Costa dei barbari », per poi collaborare al secondo canale radiofonico, di cui era responsabile Grytzko Mascioni.

Condividi
su Facebook - su Twitter