Mamme canguro in palestra col bebè

di Ivana Aldi Molgora

Tornare in forma dopo il parto è l'obiettivo numero uno di tutte le neomamme. Ma riuscire a ritagliarsi un momento tutto per sé spesso è un'impresa impossibile: come organizzarsi e a chi lasciare il bambino? Per non parlare poi della fatica a «staccarsi» dalla propria creatura. Ecco allora il compromesso ideale per buttare giù qualche chilo senza sensi di colpa: portare il bebè in palestra e allenarsi insieme a lui. Come? Con il kangatraining, che consente di fare ginnastica tenendo il bimbo nel marsupio.

Il Kangatraining non è affatto una stravaganza dettata da qualche moda new age e neppure una delle solite «trovate» dei patiti del fitness. Si tratta invece di una nuova e originale attività per mamma e bambino che, per quanto curiosa, sta ottenendo un grande successo. I tempi cambiano e le mamme oggi sono più attive, sempre alla ricerca di cose nuove da fare con i propri figli. Il Kangatraining risponde perfettamente a tale esigenza e rappresenta una soluzione ottimale per tutte le mamme «sprint». Riconosciuta e approvata da ginecologi e levatrici, questa disciplina prevede un allenamento post-partum su misura. Ma che cos'è il Kangatraining? Com'è facilmente intuibile, il significato sta nel termine stesso, composto dalla parola «Kanga», ovvero canguro (dal personaggio di «Winnie the Pooh») e «training», allenamento. Dunque: la ginnastica del canguro, o meglio, della cangura. Con il suo cucciolo dentro al marsupio.

Benessere per due

Il Kanga team Ticino con, da sinistra: Mariella (istruttrice a Lugano), Tiziana (Mendrisio e Chiasso), Francesca (team leader a Bellinzona) ed Eva (Locarno).

Nato in Austria, il Kangatraining da quattro anni è approdato in Ticino grazie a Francesca Brioschi, che a Bellinzona ha fondato il primo centro. Ora Francesca è team leader di Kangatraining Ticino, gruppo che consente di coprire tutto il territorio grazie alla presenza di nuovi centri a Lugano, Mendrisio, Chiasso e Locarno. Per saperne di più ci siamo rivolti a Mariella Damiano Lagrana, istruttrice per il Luganese. «Il Kangatraining è un fitness leggero studiato per le donne che hanno partorito e desiderano tornare in forma. L'obiettivo è rafforzare il sistema muscolare, che durante la gravidanza ha subito un indebolimento: pavimento pelvico, perineo e fascia addominale. A questi esercizi mirati ne vengono poi affiancati altri specifici per tonificare braccia e gambe». La ginnastica Kanga può essere praticata, salvo complicazioni, già a partire da 6-8 settimane dal parto naturale, 10-12 dopo il cesareo, ed è vivamente consigliata perché è un programma completo di esercizi cardio, di resistenza e di forza. Insomma, un toccasana per il sistema cardiocircolatorio e la mobilità. In più le mamme hanno occasione di socializzare tra loro, condividere un momento di svago e allacciare amicizie. E il bambino?… «Fare movimento tenendo il piccolo a stretto contatto con il nostro corpo aiuta a consolidare il rapporto mamma-bebè. Grazie al marsupio si stabilisce un contatto profondo: il bimbo stretto al petto della mamma ascolta il battito del suo cuore e quasi immediatamente si addormenta». Senza trascurare un aspetto fondamentale: con il Kanga il bambino ha uno sviluppo motorio precoce, gattona e cammina prima.

Ma il movimento non farà male al neonato? È questa una domanda frequente che viene posta da chi ancora non conosce la disciplina. «In realtà facciamo una ginnastica molto dolce con movimenti delicati e mai bruschi, che si rifanno un po' allo "step". Non ci sono salti e il bambino non subisce nessuno scossone. Al contrario si sente protetto e cullato, è come se rivivesse l'esperienza intrauterina». Il bambino non corre alcun pericolo, anche perché è messo in sicurezza grazie all'impiego di speciali marsupi ergonomici, che garantiscono una postura corretta. «L'obiettivo del Kanga è andare verso il benessere: il bambino sta bene, non piange, si rilassa e dorme. E la mamma è più tranquilla, perché può ritagliarsi dello spazio per sé. I benefici, per entrambi, li vedi anche dopo l'allenamento, soprattutto se prendi la buona abitudine di tenere il bambino nel marsupio o nella fascia». Che dire? Assolutamente da provare… Mariella tiene i corsi nella palestra Horizon a Paradiso (palazzo Mantegazza, via Riva Paradiso), il sabato dalle 10.15 alle 11.15 e il martedì dalle 17.15 alle 18.15. Informazioni scrivendo a mariella@kangatraining. ch; su www.kangatraining-ticino.ch sono disponibili i moduli per le iscrizioni.

Condividi
su Facebook - su Twitter